Simona Consoli

Professore ordinario di Idraulica agraria e sistemazioni idraulico-forestali [AGR/08]
Ufficio: Via S. Sofia 100, stanza n.15, piano II (ler7csr codice del Team di Ricevimento)
Email: simona.consoli@unict.it
Telefono: +390957147547
Fax: +390957147600
Sito web: www.di3a.unict.it/docenti/simona.consoli
simonaconsoli8673
Orario di ricevimento: Lunedì e venerdì dalle 10:00 alle 13:00


Laureata nel 1998 con lode in Ingegneria Civile, Idraulica, presso l’Università degli Studi di Catania. 

Ha conseguito nel 2003 il Dottorato di Ricerca in “Idronomia Ambientale” presso l’Università degli Studi di Palermo. 

Nell’anno 2004, come vincitrice di una borsa di studio per il perfezionamento all’estero, è stata visiting graduate student presso il Dipartimento “Land, Air and Water Resources” dell’Università della California, Davis. 

Dal 2006 in ruolo presso l’Università degli Studi di Catania, prima in qualità di Ricercatore, dal 2010 di Professore Associato e dal 2020 di Professore Ordinario di Idraulica Agraria e Sistemazioni Idraulico Forestali SSD AGR/08. 

Nel periodo 2012-16 è stata Coordinatore del Dottorato di Ricerca Internazionale in “Ingegneria Agraria” dell’Università degli Studi di Catania. 

Dal 2014 al 2018 è stata Vice Coordinatore del Dottorato di Ricerca Internazionale “Agricultural, Food and Environmental Science”. 

Dal 2016 è Presidente del Corso di Laurea “Pianificazione e Tutela del Territorio e del Paesaggio”. 

Dal 2016 è delegata alla Ricerca del Di3A.

Componente GEV per l’Area 07 nel corso della VQR 2011-14. 

Ha ricevuto diversi premi scientifici (best paper awards). 

E’ associate editor della rivista “Agricultural Water Management”, Elsevier

E’ field Editor della rivista “Italian Journal of Agrometeorology”

 

 

CURRICULUM DELL’ATTIVITA’ SCIENTIFICA E DIDATTICA

Simona Consoli è nata a Catania l’8 giugno 1973. Nell’anno accademico 1997-98 si è laureata in Ingegneria Civile Idraulica presso la Facoltà di Ingegneria di Catania con votazione 110/110 e lode. A marzo del 1999 ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere.

Dopo la laurea comincia a collaborare con l’Istituto di Idraulica Agraria (ora Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente, Di3A) dell’Università di Catania alle attività di ricerca sui temi del risparmio idrico in agricoltura e del riuso agricolo delle acque reflue urbane. 

Nell’anno accademico 1999-2000 è ammessa al dottorato di ricerca (XIV Ciclo) in “Idronomia Ambientale” con sede amministrativa presso l’Università di Palermo e sedi consorziate le Università di Catania e di Reggio Calabria. 

Nel Novembre 2002 risulta vincitrice di un assegno di ricerca di durata biennale presso il Dipartimento di Ingegneria Agraria dell’ex Facoltà di Agraria di Catania sul tema “Interventi per la gestione delle risorse idriche a scopo irriguo in condizioni di carenza idrica”.

Nel Dicembre 2002, il Consiglio della Facoltà di Agraria dell’Università di Catania le conferisce il titolo di cultore della materia nel settore Idraulica Agraria e Sistemazioni Idraulico Forestali

Nel gennaio 2003 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Idronomia Ambientale, con tesi dal titolo “Interventi per la gestione delle risorse idriche in agricoltura in condizioni di deficit: applicazioni a sistemi irrigui collettivi siciliani”.

Nel 2004 è stata Visiting fellow presso Università della California, Davis (periodo aprile-settembre 2004).

Nel Febbraio 2006 prende servizio in qualità di ricercatore per il SSD AGR/08 presso il Dipartimento di Ingegneria Agraria dell’Università degli Studi di Catania.

Nel maggio 2007 l’Irrigation and Drainage Council dell’ASCE le conferisce un “Honorable Mention Paper Award” per l’articolo dal titolo “Estimation of evapotranspiration of different-sized navel-orange tree orchards using energy balance”  pubblicato nel Journal of Irrigation and Drainage Engineering.

Nel novembre 2010 prende servizio in qualità di professore associato per il SSD AGR/08 presso il Dipartimento di Ingegneria Agraria (oggi Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente, Di3A) dell’Università degli Studi di Catania.

 

Nel marzo del 2020 prende servizio in qualità di professore ordinario per il SSD AGR/08 presso il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente, Di3A dell’Università degli Studi di Catania.

Nel periodo 2012-16 è stata Coordinatore del Dottorato di Ricerca Internazionale in “Ingegneria Agraria” dell’Università degli Studi di Catania.

Nel periodo 2014-18 è stata vice Coordinatore del Dottorato di Ricerca Internazionale “Agricultural Food and Environmental Science” dell’Università degli Studi di Catania.

Dal 2014 fa parte del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca Internazionale “Agricultural Food and Environmental Science” dell’Università di Catania.

Dal 2015 è delegata alla qualità della Ricerca per il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente, Di3A, dell’Università degli Studi di Catania. 

Dal 2016 è Presidente del Corso di Laurea in Pianificazione e Tutela del Territorio e del Paesaggio (L21) dell’Università degli Studi di Catania. 

E’ stata componente GEV per l’Area 07 nel corso dell’ultima valutazione della qualità della ricerca VQR 2011-14.

Dal 2011 è’ field editor per il settore “micrometeorologia” della rivista Italian Journal of Agrometeorology (su Scopus on IF).

Dal 2016 è Associate Editor della rivista internazionale “Agricultural Water Management”, Elsevier.

Dal 2016 è Accademico Aggregato dell’Accademia dei Georgofili. 

E’ iscritta all’Associazione Italiana di Ingegneria Agraria (AIIA), all’Associazione Italiana di Agrometeorologia (AIAM) all’American Geophysical Union (AGU). 

Nella qualità di professore a contratto, dall’A.A. 2002/2003 all’A.A. 2005/2006, ha tenuto l’insegnamento di “Irrigazione e Drenaggio” presso il Corso di Laurea in Progettazione e Gestione di Aree a Verde, Parchi e Giardini dell’Università di Catania con sede a Caltagirone. 

Dall’A.A. 2006/2007 all’A.A.2009/2010, in qualità di ricercatore, ha tenuto i seguenti corsi:

  • “Irrigazione e Drenaggio” presso il Corso di Laurea in Progettazione e Gestione di Aree a Verde, Parchi e Giardini dell’Università di Catania, con sede a Caltagirone;
  • “Risorse idriche per l’agricoltura” presso il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie dell’Università di Catania;
  • “Water Resources in Agriculture” nell’ambito dell’International Master “Agri-Mundus” in “Sustainable Development in Agriculture” dell’Università di Catania
  • “Smaltimento delle acque reflue” presso il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Catania.

Nell’A.A. 2006-2007 ha tenuto il corso di “Ingegneria Naturalistica” presso il Corso di Laurea in Progettazione e Gestione di Aree a Verde, Parchi e Giardini dell’Università di Catania con sede a Caltagirone. 

Nell’A.A. 2007/2008 ha tenuto il corso di “Caratterizzazione idraulica dei suoli e dei substrati di coltivazione” nell’ambito del Master in “Produzioni agrarie intensive per nuove esigenze di mercato” presso la sede di Ragusa dell’ex Facoltà di Agraria di Catania. 

Dall’A.A. 2010/2011 al 2015-16, in qualità di professore associato, ha tenuto i seguenti corsi:

  • “Idraulica e Idrologia” presso il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, corso mutuato con “Idrologia e Idraulica” presso il Corso di Laurea in Tecnologie e Pianificazione per il Territorio e l’Ambiente dell’Università di Catania
  • “Smaltimento delle acque reflue” presso il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Catania;
  • “Trattamenti dei reflui agroindustriali” presso il Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari dell’Università di Catania.

 

Dall’A.A. 2016-17 ad oggi tiene i seguenti corsi

  • “Idraulica Agraria” presso il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie (L25) dell’Università di Catania;
  • “Idrologia e Gestione delle Risorse Idriche” presso il Corso di Laurea in Pianificazione e Tutela del Territorio e del Paesaggio (L21), dell’Università di Catania.

 

Ha svolto attività di consulenza autorizzata per enti pubblici e aziende private nel settore del trattamento e riuso delle acque reflue e della gestione delle risorse idriche in agricoltura.

 

Ha in attivo le seguenti collaborazioni scientifiche con Università e Centri di Ricerca esteri:

  • UCDAVIS prof. Richard L. Snyder sul tema dell’applicazione di tecniche micro meteorologiche e di bilancio energetico;
  • University of Lleida (Spagna), prof. Francesc Castellvì sul tema della calibrazione della tecnica di Surface Renewal utilizzando approcci di tipo aerodinamico;
  • CSIC-CEBAS, dott. Diego Intrigliolo sul tema della gestione sostenibile delle risorse idriche in agricoltura mediante l’applicazione di tecniche di irrigazione deficitaria;
  • University of Lancaster, prof. Andrew Binley sul tema delle misure di tomografia di resistività elettrico (ERT) con riferimento a studi inerenti l’idrologia dei suolo in combinazione con tecniche di Eddy Covariance.

 

Nell’ambito dell’attività scientifica svolta presso il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università di Catania, Simona Consoli ha ed ha avuto la responsabilità scientifica dei seguenti progetti di ricerca:

  • PRIN 2017 “INtegrated Computer modeling and monitoring for Irrigation Planning in ITaly – INCIPIT”, MIUR, responsabile per UNICT
  • EU FP7 609475 ERANETMED – “WAter Saving in Agriculture: technological developments for the sustainable management of limited water resources in the Mediterranean area, WASA” (2016-2018); responsabile per UNICT
  • ERA-NET Cofund WaterWorks 2014 H2020 (Water Joint Programming Initiative - JPI) “Innovative Remote and ground sensors, data and tools Into a Decision support system for Agriculture water management, IRIDA” (2016-2018), responsabile per UNICT;
  • Progetto FIR, finanziato dall’Ateneo di Catania, “Interazioni suolo-pianta-atmosfera (SPA): monitoraggio e modellazione a diverse scale spazio-temporali (Inter-SPA)”, 2014, coordinatore dell’unità di ricerca;
  • Italia-Malta (2011-2013). ASSE II, “Monitoraggio delle risorse idriche sotterranee ed interventi per il controllo dell’intrusione marina e per la riduzione dell’inquinamento da attività agricole; responsabile per UNICT;
  • PRIN (2011) “Applicazione dell’approccio integrato Surface Renewal-Bilancio energetico per la valutazione dei processi evapotraspirativi di colture agrumicole”; responsabile per UNICT;
  • TEPA 2007-2013 “Formazione sulle tecnologie ecocompatibili per le produzioni agroalimentari”, nell’ambito del PON SIBAR Sistemi di Irrigazione Biodegradabili per l’impiego di Acque Reflue urbane per le produzioni agroalimentari (2007-2013); responsabile per UNICT;
  • CISS (2011): Metodologie innovative per la caratterizzazione e la valutazione della qualità fisica dei suoli siciliani”; Ricerca finanziata dalla Regione Siciliana; responsabile per UNICT.

E’ stata responsabile della convenzione per prestazione conto terzi in merito al servizio di consulenza scientifica e in materia di applicazioni tecnologiche per attività di sperimentazione idraulica e idrologica, per le esigenze del Laboratorio CAMILab dell’Università della Calabria nell’ambito del Progetto SILA - PONa3_00341 - CUP H21D11000020007: piena messa a regime di attrezzature di eddy covariance, integrate con la stima della radiazione solare, del flusso di calore al suolo, dei profili di umidità e temperatura a diversi strati del suolo ed in superficie finalizzate alla modellazione dei flussi di energia, vapore ed anidride carbonica nell’interfaccia suolo-vegetazione-atmosfera. Importo € 22.500,00.

 

Nel 2017 è stata assegnataria del Finanziamento delle attività base di ricerca ANVUR n. 20/2017 del 15-06-2017.

 

E’ stata responsabile, per conto del CSEI Catania, dei seguenti progetti di ricerca:

  • Progetto PRO.VITE (2009-2011) “Studio sulle tecniche di bilancio energetico superficiale per la quantificazione dei processi evapotraspirativi di vigneti in ambiente mediterraneo” Convenzione del 9/12/2009  stipulata con L’Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste V servizio – Interventi per lo sviluppo agricolo – Unità operativa 25 – Ricerca;
  • Progetto “Individuazione degli interventi per razionalizzare la gestione dei Consorzi di Bonifica della Sicilia” (2009-2010). Progetto finanziato dalla Presidenza della Regione Siciliana.

 

Ha partecipato in qualità di relatore a numerosi convegni nazionali ed internazionali. Ha tenuto relazioni su invito.

 

Ha pubblicato oltre 100 lavori scientifici, per la maggior parte, su riviste indicizzate internazionali H-index: 22, Total Documents: 74; Total citations: 1153 (fonte Scopus).  

I principali temi di ricerca sono i seguenti:

·           Applicazione di tecniche micrometeorologiche e di bilancio energetico superficiale per la determinazione dei flussi di evapotraspirazione colturale;

·           Applicazione di tecniche di telerilevamento per la stima dei fabbisogni colturali e la valutazione di indici di vegetazione per l’identificazione di condizioni di stress idrico;

·           Riuso in agricoltura di acque reflue trattate da sistemi estensivi di fitodepurazione e lagunaggio;

·           Modelli di qualità delle acque reflue invasate in serbatoi di accumulo e sistemi di fitodepurazione;

·           Applicazione di tecniche di irrigazione deficitaria;

·           Applicazione di tecniche mini-invasive, basate sulla tomografia di resistività elettrica, per la determinazione delle dinamiche idriche nel sistema suolo-apparati radicali e l’identificazione di condizioni di occlusione dei substrati dei sistemi di fitodepurazione.

 

 

Ultimo aggiornamento: 25/01/2021


visualizza le pubblicazioni
N.B. l'elevato numero di pubblicazioni può incidere sul tempo di caricamento della pagina
ANNO ACCADEMICO 2020/2021


ANNO ACCADEMICO 2019/2020


ANNO ACCADEMICO 2018/2019


ANNO ACCADEMICO 2017/2018


ANNO ACCADEMICO 2016/2017


ANNO ACCADEMICO 2015/2016

I principali temi di ricerca sono i seguenti:

·           Applicazione di tecniche micrometeorologiche e di bilancio energetico superficiale per la definizione dei flussi di evapotraspirazione colturale;

·           Applicazione di tecniche di telerilevamento per la stima dei fabbisogni colturali e la valutazione di indici di vegetazione per l’identificazione di condizioni di stress idrico;

·           Il riuso in agricoltura delle acque reflue trattate da sistemi estensivi di fitodepurazione e lagunaggio;

·           Modelli di qualità della acque in serbatoi di accumulo e sistemi di fitodepurazione;

·           Applicazione di tecniche di irrigazione deficitaria.