Presentazione del corso


OBIETTIVI DEL CORSO

Obiettivo del corso di laurea magistrale in SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI è la formazione di laureati in grado di:
  • gestire le attività di produzione, trasformazione, conservazione e distribuzione degli alimenti;
  • analizzare e valutare le caratteristiche fisiche, chimiche e microbiologiche dei prodotti alimentari, applicando tecniche convenzionali e avanzate di analisi ed elaborazione;
  • progettare e gestire la qualità e la sicurezza igienico-sanitaria degli alimenti;
  • progettare nuovi alimenti per soddisfare le richieste del mercato alimentare;
  • gestire progetti di ricerca e di sviluppo agro-industriale finalizzati all'innovazione di processo, di prodotto e al trasferimento tecnologico sul territorio;
  • prestare consulenze e servizi alle industrie alimentari (analisi, controlli e certificazioni) e agli enti pubblici che svolgono attività di tutela e valorizzazione delle produzioni alimentari;
  • progettare, ottimizzare, dirigere e controllare processi e impianti di lavorazione dei prodotti alimentari secondo sistemi di qualità, garantendo la sicurezza e la sostenibilità delle attività industriali;
  • controllare e migliorare i processi e i prodotti alimentari garantendo la sostenibilità economica delle attività imprenditoriali;
  • svolgere operazioni di marketing, distribuzione e approvvigionamento delle materie prime e dei prodotti alimentari finiti, degli additivi alimentari, degli imballaggi, dei coadiuvanti, delle macchine e degli impianti per le industrie alimentari;
  • gestire, ottimizzate, innovare sistemi di acquisto/produzione/distribuzione nei centri di catering e ristorazione collettiva e nei reparti agro-alimentari della grande distribuzione organizzata (GDO).

REQUISITI DI AMMISSIONE

Può accedere al corso di laurea magistrale in SCIENZE E TECNOLOGIE ALIMENTARI (classe LM-70) gli Studenti in possesso della laurea o diploma universitario di durata triennale delle classi:
  • L-26 "Scienze e Tecnologie Alimentari" o ex classe 20 "Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari";
  • L-2 "Biotecnologie";
  • L-13 "Scienze Biologiche";
  • L-25 "Scienze e Tecnologie Agrarie e Forestali";
  • L-27 "Scienze e Tecnologie Chimiche";
  • L-29 "Scienze e Tecnologie Farmaceutiche";
  • L-32 "Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e la Natura";
  • L-38 "Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali";
e con i requisiti curriculari di almeno 50 CFU in uno o più dei seguenti settori scientifico-disciplinari (SSD): AGR, BIO, CHIM, FIS, GEO, ICAR, INF, ING-IND, MAT, MED e VET.
Può accedere al Corso di Laurea Magistrale anche gli Studenti conseguiranno la laurea, o altro titolo di studio equivalente conseguito all’estero e riconosciuto idoneo, o i 50 CFU nei SSD sopra indicati entro i termini fissati annualmente nel Bando predisposto dall'Ateneo per l’accesso ai Corsi di Laurea e ai Corsi di Laurea Magistrale, a numero programmato locale, A.A. 2020-2021, reperibile sul portale di Ateneo.

MODALITÀ DI AMMISSIONE

La prova di ammissione consiste in colloquio orale di verifica dell’adeguatezza della preparazione da effettuarsi prima dell’avvio delle attività didattiche. Sono esentati gli studenti in possesso di Laurea triennale che hanno conseguito un voto pari o superiore a 105/110. Nell’ambito della prova orale sono valutate la capacità di sintesi, la padronanza degli argomenti trattati e la capacità di comunicazione. Le motivazioni del candidato sono altresì prese in considerazione.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il laureato magistrale in Scienze e tecnologie alimentari è ammesso all'esame di Stato per l'abilitazione alla professione di Tecnologo Alimentare.
l Tecnologi alimentari possono trovare occupazione:
  • nelle industrie alimentari, nella gestione e controllo dei processi e dei prodotti alimentari, della qualità e della sicurezza alimentare;
  • nelle strutture collegate alla produzione alimentare, incluso aziende di progettazione di impianti e packaging;
  • nelle aziende della grande distribuzione organizzata (GDO);
  • negli enti pubblici e privati che sì occupano di pianificazione, analisi, controllo, certificazione, ricerca e sviluppo nel settore alimentare;
  • negli enti di tutela e valorizzazione dei prodotti alimentari tipici;
  • negli enti di formazione;
  • nell'attività professionale;
  • nell'insegnamento nelle scuole.

INSEGNAMENTI

Alla conclusione del primo anno lo studente potrà scegliere tra due percorsi curriculari
  • Tecnologie delle industrie alimentari
  • Sicurezza e valorizzazione dei prodotti alimentari
caratterizzati da discipline e da obiettivi formativi diversificati.
PRIMO ANNO >
  • Chimica analitica
  • Qualità dei prodotti agroalimentari
  • Gestione della qualità e della sicurezza
  • Gestione dell'impresa agroalimentare
  • Microbiologia dei prodotti fermentati
  • Operazioni unitarie
  • Food packaging
  • Processi di trasformazione degli alimenti
  • Igiene e principi di nutrizione
SECONDO ANNO >
  • Curriculum Tecnologie delle industrie alimentari >
    • Sicurezza e ambiente
    • Laboratorio delle tecnologie alimentari
  • Curriculum Sicurezza e valorizzazione dei prodotti alimentari >
    • Marketing e politiche per la sicurezza alimentare
    • Strategie di controllo degli animali infestanti
Per ciascun curriculum, inoltre, sono previsti due insegnamenti a scelta dello studente.