Sara Lombardo

Ricercatore di Agronomia e coltivazioni erbacee [AGR/02]
Ufficio: Via Valdisavoia 5, II piano
Email: saralomb@unict.it
Telefono: 095 4783421
Fax: 095 4783449


Nell’ottobre 2004 ha conseguito con il massimo dei voti e la lode la laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari presso l’Università degli Studi di Catania, discutendo la tesi sperimentale dal titolo: “Variazioni del contenuto in nitrati nei tuberi di patata precoce in rapporto alla concimazione azotata e al genotipo”. Nel settembre 2007 ha svolto uno stage di durata semestrale presso la sede dell‘Institute of Food Science and Biotechnology dell’Università degli Studi di Hohenheim (Stoccarda, Germania), dove ha sviluppato una ricerca sulle tecniche di estrazione ed analisi dei polifenoli in matrici vegetali. Nell’aprile 2009 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in “Produttività delle piante coltivate” curriculum “Biologia delle specie mediterranee”, discutendo una dissertazione finale dal titolo “Profili di qualità e destinazione d’uso dei capolini di carciofo”. Nel maggio 2012 le è stato conferito il titolo di "Cultore della materia" nell’ambito delle discipline afferenti al settore scientifico-disciplinare “AGR/02 – Agronomia e coltivazioni erbacee”.

Dal 2005 ad oggi ha partecipato a diversi progetti di ricerca nazionali, anche in qualità di responsabile scientifico. Ha instaurato rapporti di collaborazione scientifica con le seguenti istituzioni:

  • Section of “Plant Foodstuff Technology” of the “Institute of Food Science and Biotechnology”, University of Hohenheim (Stuttgart, Germany);
  • School of Food Science and Nutrition, University of Leeds (Leeds, United Kingdom);
  • Italian National Agency for New Technologies, Energy and Sustainable Economic Development (ENEA), Casaccia Research Center (Rome, Italy);
  • Laboratory of Bioresources, Integrative Biology and Valorisation - Higher Institute of Biotechnology of Monastir and Dentistry Faculty, University of Monastir (Monastir, Tunisia);
  • Di.Va.P.R.A. Plant Genetics and Breeding, University of Torino (Grugliasco, Italy).

Nell’Anno Accademico 2017/2018 ha tenuto l’insegnamento di “Agronomia e coltivazioni erbacee”, presso l’Università degli Studi di Catania, nell'ambito del Corso di Laurea triennale in 'Scienze e Tecnologie Alimentari'. A partire dall’Anno Accademico 2018-2019, presso la medesima Università, insegna 'Inerbimenti tappeti erbosi e tetti verdi' nell’ambito del Corso di Laurea tiennale in 'Pianificazione e tutela del territorio e del paesaggio'. Attualmente è ricercatrice afferente al settore scientifico disciplinare AGR/02 presso la sezione di Agronomia e coltivazioni erbacee del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente (Di3A) dell’Università degli Studi di Catania. Ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) per le funzioni di professore di II fascia per il settore concorsuale 07/B1 - Agronomia e Sistemi Colturali Erbacei ed Ortofloricoli (art. 16, comma 1, Legge 240/10) con validità dal 28/07/2017 al 28/07/2023.

È coautrice di circa 100 pubblicazioni, la maggioranza delle quali a carattere sperimentale, riguardanti principalmente l’effetto della tecniche agronomiche e delle condizioni ambientali sulle caratteristiche di qualità di colture erbacee di particolare interesse per l’ambiente mediterraneo. In particolare, è coautrice di 55 articoli peer-review (WoS/SCOPUS), h-index 17 e 938 citazioni (al 04/07/2019).


visualizza le pubblicazioni
N.B. l'elevato numero di pubblicazioni può incidere sul tempo di caricamento della pagina
ANNO ACCADEMICO 2019/2020


ANNO ACCADEMICO 2018/2019


ANNO ACCADEMICO 2017/2018

Analisi della risposta quantitativa e qualitativa di alcune colture tipiche dell’ambiente mediterraneo in relazione a fattori ambientali, tecnici e biologici.

Valutazione bio-agronomica e qualitativa di nuovi genotipi di carciofo e patata.

Caratterizzazione delle sostanze funzionali in Cynara cardunculus L.

Studio dell’interazione tra fattori in pre- (genotipo, concimazione, ambiente, epoca di raccolta) e post-raccolta (trattamenti con ozono, sistemi d’imballaggio, processi di trasformazione) sulle caratteristiche di qualità di carciofo e patata, con particolare riguardo ai prodotti minimamente trattati (IV gamma).

Gestione delle tecniche agronomiche e qualità del prodotto in agricoltura biologica.