Francesca Valenti

Ricercatore di Costruzioni rurali e territorio agroforestale [AGR/10]
Ufficio: Stanza 21, via S. Sofia 100
Email: francesca.valenti@unict.it
Telefono: 095 7147580
Sito web: www.researchgate.net/profile/Francesca_Valenti3
Orario di ricevimento: Lunedì dalle 15:00 alle 16:00 previo appuntamento. Per la modalità a distanza: tramite piattaforma MicrosoftOfficeTeams (codice gxcwr8c) | Giovedì dalle 12:00 alle 13:00 previo appuntamento. Per la modalità a distanza: tramite piattaforma MicrosoftOfficeTeams (codice gxcwr8c)



Aggiornato al 20.07.2020

Francesca Valenti nasce il 4 novembre 1988 a Siracusa, dove compie gli studi scolastici conseguendo nel luglio 2007 il Diploma di Maturità Scientifica con voto 100 su 100.

Si iscrive alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Catania e il 18 ottobre 2012, discutendo una tesi progettuale, svolta presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale, dal titolo “Riqualificazione acustica di un edificio esistente secondo la Norma UNI11367”, consegue la Laurea in Ingegneria Edile-Architettura riportando la votazione di 110 su 110 con lode.

Presso la medesima Università nel febbraio 2013, consegue l’Abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere e, iscritta, nel marzo 2013, all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Siracusa, sezione Civile-Ambientale, ha avviato la propria attività presso alcuni studi professionali.

Nel giugno 2013 partecipa alla selezione per titoli e colloquio, per il Master di II livello in “Fruizione sostenibile dei BB.CC.AA - identità locali e politiche territoriali”, presso l’Università di Catania. Dichiarata vincitrice, conclude gli studi con la discussione di una tesi progettuale, svolta presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche, dal titolo “Dal festival delle biblioteche alla casa delle città- Valorizzazione dei beni culturali di Siracusa”, conseguendo il titolo con votazione di 110 su 110 con lode. Nell’ambito del master svolge uno stage formativo presso l’Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Siracusa di durata 4 mesi, in sui svolge l’attività di supporto alla progettazione e all’organizzazione di eventi culturali, valorizzazione e fruizione dei BB.CC.AA. locali e attività di trasparenza amministrativa mediante il software SVCP xml.

Nel dicembre 2013, nell’ambito del XIX Ciclo dei Dottorati di Ricerca, partecipa al concorso pubblico per il Dottorato di Ricerca Internazionale in “Agricultural, Food and Environmental Science”, presso il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente (Di3A) dell’Università di Catania, risultando vincitrice di un posto senza borsa di studio, al quale rinuncia e avvia i rapporti di collaborazione con i docenti della Sezione Costruzioni e Territorio del Di3A. Da allora presta ininterrottamente la propria opera nell’ambito delle principali ricerche in corso presso la Sezione, contribuendo sia agli approfondimenti teorici che all’impostazione e allo svolgimento delle attività sperimentali, partecipando all’attività didattica e contribuendo al potenziamento delle attrezzature scientifiche e di laboratorio.

Nel maggio 2014 con il Dipartimento di Agricoltura Alimentazione e Ambiente (ex- DiGeSa) dell’Università di Catania stipula un contratto di collaborazione occasionale, della durata di due mesi, finanziato nell’ambito del progetto di ricerca “Soluzioni Innovative per la Sicurezza Alimentare nella filiera CERealicola - S.I.S.A.CER” PO FESR Sicilia 2007/2013 Linea di intervento 4. 1.1 1. - bando n° 1225/2014. L’obiettivo del contratto è stato di fornire attività di supporto al rilievo e all’elaborazione informatizzata dei dati microclimatici rilevati nelle aziende partner relativamente al processo di disinfestazione mediante trattamento termico ambientale.

Nel luglio 2014 stipula un contratto di collaborazione occasionale della durata di un mese con il Consorzio Regionale per la Ricerca Applicata e la Sperimentazione (CORERAS), nell’ambito delle attività riguardanti “L’aggiornamento del prezziario e la determinazione dei costi standard- limitatamente alla definizione delle opere civili del prezziario”.

Nel dicembre 2014, nell’ambito del XXX Ciclo dei Dottorati di Ricerca, partecipa al concorso pubblico per il Dottorato di Ricerca Internazionale in “Agricultural, Food and Environmental Science”. Dichiarata vincitrice di un posto con borsa di studio, avvia gli studi e gli approfondimenti previsti dal corso di Dottorato presso il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università degli studi di Catania.

Nel gennaio 2015 consegue il Master di II livello con votazione 110/110 e lode. 

A gennaio 2015 prende avvio il progetto SOCRATE - Soluzioni tecnologiche innovative per la valorizzazione degli scarti di agrumi, finanziato dal Ministero per lo Sviluppo Economico di cui è stato responsabile il prof. B. Pecorino, cui partecipa in qualità di dottoranda alle attività di ricerca inerenti l’individuazione di soluzioni innovative per la valorizzazione del pastazzo di agrumi, attività perfettamente inerente con le tematiche del Dottorato di ricerca. Nel corso dei mesi di marzo, aprile e maggio 2015 prende parte a diversi eventi, tra cui conferenze, corsi di formazione e seminari inerenti la tematica di studio affrontata durante il Dottorato di Ricerca, al fine di approfondire i temi trattati. Le conferenze, i seminari e i corsi frequentati sono dettagliati nelle sezioni precedenti.

A maggio 2015 partecipa in qualità di dottoranda al progetto di ricerca “FIR-2014- Analisi per lo sviluppo della filiera biometano in ambiente mediterraneo”, di durata due anni, coordinato dal prof. B. Pecorino del Di3A (Bando pubblico D.R. n. 2334 03/06/2014) in sui si occupa di analizzare la disponibilità territoriale di biomasse mediterranee attraverso strumenti informatici territoriali.

Nell’ambito del tema di ricerca “Costruzioni, impianti e infrastrutture informatiche per gli allevamenti animali” in qualità di dottoranda, partecipa al progetto “FIR- 2014 – Messa a punto di un sistema automatico per lo studio del comportamento individuale di bovine da latte in stabulazione libera”, di durata biennale, coordinato dalla dott.ssa S.M.C. Porto del Di3A (Bando pubblico D.R. n. 2334 03/06/2014). 

Da novembre 2015 partecipa in qualità di dottoranda al “Progetto di ricerca industriale sul Pastazzo di Agrumi”, di durata annuale, coordinato dal prof. B. Pecorino del Di3A e finanziato dalla The Coca Cola Foundation, in sui si occupa di analizzare mediante strumenti della pianificazione territoriale (es. GIS) la localizzazione delle imprese di trasformazione industriale di agrumi dalle quali deriva il pastazzo impiegabile in processi di digestione anaerobica per la produzione di biogas.

Da aprile 2016, per un anno partecipa al progetto di ricerca “Innovazioni per lo sviluppo del biometano da matrici mediterranee- INNO-BIOMED”, finanziato dal MIPAAF con Decreto Dirigenziale n. 28676, 8/4/2016 e con responsabile il Prof. B.  Pecorino del Di3A, sviluppando uno studio territoriale per valutare la disponibilità e la localizzazione di sottoprodotti e residui agricoli ai fini della valorizzazione per la produzione di bioenergie. 

Nel periodo da giugno 2016 a dicembre 2016 è Visiting Scholar presso la Michigan State University, (U.S.) Department of Biosystems and Agricultural Engineering. Durante i sei mesi di soggiorno all’estero porta a termine l’attività di ricerca assegnata nell’ambito del Dottorato Internazionale in Agricultural, Food and Environmental Science e partecipa al progetto di ricerca internazionale da titolo “Biological and mechanical catalysis of lignocellulosic materials for mono-sugar release” finanziato dalla Michigan State University di cui è stato responsabile il prof. W. Liao.

A luglio 2017 riceve il premio “Adriano Guarneri” conferito dall’Associazione Italiana di Ingegneria Agraria, per il migliore elaborato tesi in Ingegneria Agraria del Dottorato di Ricerca XXX ciclo, conseguito in occasione del 11th AIIA 2017 Conference- “Biosystems Engineering Addressing the Human Challenges of the 21st Century”, 5-8 luglio 2017, Bari.

Nel mese di dicembre 2017 stipula un contratto di collaborazione con il Centro di Ricerca per lo Sviluppo Sostenibile dell’Area Mediterranea (C.Ri.S.A.M) di durata un mese, finalizzato all’elaborazione di uno studio sull’innovazione e caratterizzazione di biomasse adatte alla produzione di biogas, da realizzare nell’ambito del progetto di ricerca INNO-BIOMED.

Consegue il titolo di Dottore di Ricerca in data 27/02/2018, discutendo la tesi dal titolo “Sustainable Development of Regional Biogas Production- GIS-Based Techno Economic Assessment in Southern Italy”, presso il Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell’Università degli Studi di Catania.

Da marzo 2018 è iscritta all’Associazione Italiana di Ingegneria Agraria - II sezione “Costruzioni rurali e Territorio agroforestale”.

Nel mese di marzo 2018 risulta vincitrice del concorso pubblico per titoli ed esami per il conferimento di una borsa di ricerca post-doc nell’ambito delle tematiche del settore scientifico disciplinare AGR/10 dal titolo “Messa a punto di un modello per il calcolo di un indice di disponibilità di scarti della produzione agricola e/o agroindustriale per la produzione di biogas” – DR.n.76 del 11/01/2018. Nel mese di aprile 2018 avvia l’attività di ricerca, prevista per un periodo di sei mesi.

Nel mese di aprile 2018, presenta la propria candidatura alla procedura di Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) a professore di seconda fascia per il settore concorsuale 07/C1 “Ingegneria agraria, forestale e dei biosistemi”. indetta con DD n.1532 del 29 luglio 2016. Nell'ottobre 2018 consegue l'abilitazione scientifica nazionale a professore di seconda fascia per il settore concorsulae 07/C1: Ingegneria agraria, forestale e dei biosistemi.

Da novembre 2018, è Docente a contratto dell'insegnamento Laboratorio di Informatica M-Z per il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie (L25) per a.a. 2018-2019 e 2019-2020.

Da febbraio 2019 a gennaio 2020 è titolare di un Assegno di ricerca dal tema "Sviluppo di una metodologia LCA per la localizzazione sostenibile di impianti per la produzione di biogas alimentati mediante mix ottimizzati di biomasse mediterranee”, afferente al settore scientifico disciplinare AGR/10 “Costruzioni Rurali e Territorio Agroforestale”, bandito con D.R. del 27/06/2018 n.2506.

Fa parte dell'Editorial Board della rivista internazionale “Applied System Innovation” (ISSN 2571-5577) - MDPI. E' Guest Editor  della Special Issue "Reuse, Recycle and Reduce: Smart Innovative Treatments of Agricultural Waste and By-Products" per la rivista internazionale “Applied System Innovation” pubblicata da MDPI.

Dal 22 aprile 2020 è Ricercatore a tempo determinato di tipo A (RTD-A) per il settore concorsuale 07/C1 Ingegneria agraria, forestale e dei biosistemi (settore s.d. AGR/10 – Costruzioni Rurali e Territorio Agroforestale) presso il Di3A nell’ambito dell’intervento Linea 1 (Mobilità dei ricercatori) del programma AIM (Attraction and International Mobility).

 


visualizza le pubblicazioni
N.B. l'elevato numero di pubblicazioni può incidere sul tempo di caricamento della pagina
ANNO ACCADEMICO 2020/2021


ANNO ACCADEMICO 2019/2020


ANNO ACCADEMICO 2018/2019

  • Attività di laboratorio, analisi chimiche, test BMP e simulazione del processo di Digestione Anaerobica in continuo;
  • Rilievo, rappresentazione, analisi, modellazione e pianificazione del territorio mediante ausilio di strumenti informatici territoriali (es. GIS);
  • Sicurezza alimentare negli edifici agroindustriali;
  • Costruzioni, impianti e infrastrutture informatiche per gli allevamenti zootecnici;
  • Valutazione della sostenibilità ambientale di processi di produzione innovativi, attraverso la metodologia LCA.
01/03/2020
Spostamento inizio lezioni

Le lezioni di Laboratorio di Informatica M-Z del corso di laurea L25 inizieranno giorno 12 marzo.

Cordiali saluti.
Dott. Ing. Valenti Francesca

08/02/2019
Esami di Laboratorio di Informatica corsi A-L ed M-Z

L'esame del Laboratorio di Informatica A-L e M-Z (L 25) previsto per oggi 8 febbraio si terrà alle ore 13:30 in Aula di Informatica.