Giovanni Signorello

Professore ordinario di Economia ed estimo rurale [AGR/01]
Email: giovanni.signorello@unict.it
Telefono: 095 7580320
Orario di ricevimento: Martedì dalle 11:00 alle 13:00 via Teams codice qkee732 | Giovedì dalle 11:00 alle 13:00 online via Teams codice qkee732


Dal 2002 è professore ordinario nel SSD AGR/01 “Economia ed Estimo Rurale” 

Nell’Università degli Studi di Catania è stato anche: 

  • direttore del “Centro di ricerca universitario per la tutela e gestione degli ambienti naturali e degli agroecosistemi” (Cutgana) dal 2013 al 2021.
  • docente-tutor presso la Scuola Superiore dell’Università di Catania.
  • presidente del corso di laurea magistrale in “Salvaguardia del Territorio, dell’Ambiente e del Paesaggio" (classe LM75); 
  • presidente del corso di laurea in “Tecnologie e Pianificazione per il Territorio e l’Ambiente”; responsabile della Struttura Didattica Integrata “Gestione del territorio e dell’ambiente” presso la Facoltà di Agraria; 
  • delegato della Facoltà di Agraria e del Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agroalimentari e Ambientali ai programmi di internazionalizzazione al programma comunitario “Erasmus/Socrates”; 
  • responsabile scientifico del Test Center ECDL GIS.

Didattica

  • Valuing natural capital and ecosystem services” nel corso di laurea magistrale in Salvaguardia del territorio, dell’ambiente e del paesaggio (classe LM-75) 
  • Economia e gestione delle aree protette” nel corso di laurea in Pianificazione del territorio e del paesaggio (classe L-21)

Ricerca

L’attività di ricerca scientifica copre diversi temi dell’economia dell’ambiente e delle risorse naturali, e dell’estimo. In particolare si occupa di metodi di valutazione economica dei beni ambientali e culturali, economia gestione delle aree protette, stima degli impatti dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi naturali ed agrari, analisi costi benefici della conservazione e riqualificazione del capitale naturale, e danno ambientale in ambito giudiziario.Dal 2003 è responsabile scientifico del Laboratorio di Valutazione Ambientale (Envalab). 

Informazioni bibliometriche 

https://scholar.google.it/citations?hl=it&user=amS8Cx4AAAAJ&view_op=list_works&sortby=pubdate

http://www.scopus.com/authid/detail.url?authorId=6506427699

https://www.researchgate.net/profile/Giovanni_Signorello/stats

 

Nato a Belpasso (CT) nel 1958, ha conseguito nel 1977 la maturità scientifica col massimo dei voti. Dopo gli studi liceali si è iscritto alla Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Catania laureandosi in corso col massimo dei voti e con lode nel 1981. Subito dopo si è abilitato alla professione di Agronomo e l’anno successivo ha ottenuto una borsa annuale di formazione e ricerca presso l’Industrial Development (AID spa) di Catania. Nel 1984 ha vinto il concorso per ricercatore universitario iniziando il suo percorso accademico nell’Università di Catania sotto la guida del prof. Salvatore Misseri e del prof. Marco Simonotti. Nel 1992 ha superato il concorso per professore associato e nel 2002 quello per professore ordinario nel SSD AGR/01 “Economia ed Estimo Rurale”. 

Ha perfezionato la sua formazione anche con diversi soggiorni all’estero, tra cui in particolare quello effettuato - grazie ad a borsa di ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) - come Honoray Fellownell’Università del Wisconsin-Madison (USA) dove ha approfondito le sue conoscenze in materia di valutazione economica dei beni ambientali sotto la guida del prof. Richard. C. Bishop.

Nell’Università di Catania attualmente insegna “Valuing natural capital and ecosystem services” nel corso di laurea magistrale in Salvaguardia del territorio, dell’ambiente e del paesaggio (classe LM-75) e “Economia e gestione delle aree protette” nel corso di laurea in Pianificazione del territorio e del paesaggio (classe L-21), ed anche componente del collegio del Dottorato di ricerca in Agricultural, Food and Environmental Science. 

Ha svolto attività didattica  anche all’estero: dal 2004 al 2013 ha insegnato “Methods for Valuing Cultural Heritage” nell’International post-graduate Course in “Cultural Projects for Development” organizzato dall’International Training Centre of the International  Labour Organization (ILO) of United Nations (Torino); dal 2005 al 2011 è stato docente di “Environmental Valuation”  nell’Advanced  Course in “The Economics of Environmental and Natural Resources” organizzato dall’International Centre for Advanced Mediterranean Agronomic Studies (CIHEAM), Zaragoza (Spagna); nel 2019 è stato docente di “Economic valuation of ecosystem services” nel master in Environmental Studies organizzato congiuntamente dall’University of Haifa, dalla Hebrew University e dalla Bar-Ilan University  (Israele). 

Dal 2003 è responsabile scientifico del Laboratorio di Valutazione Ambientale (Envalab). 

Nell’Università degli Studi di Catania è stato anche: 

  • direttore del “Centro di ricerca universitario per la tutela e gestione degli ambienti naturali e degli agroecosistemi” (Cutgana) dal 2013 al 2021.
  • docente-tutor presso la Scuola Superiore dell’Università di Catania.
  • presidente del corso di laurea magistrale in “Salvaguardia del Territorio, dell’Ambiente e del Paesaggio" (classe LM75); 
  • presidente del corso di laurea in “Tecnologie e Pianificazione per il Territorio e l’Ambiente”; responsabile della Struttura Didattica Integrata “Gestione del territorio e dell’ambiente” presso la Facoltà di Agraria; 
  • delegato della Facoltà di Agraria e del Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agroalimentari e Ambientali ai programmi di internazionalizzazione al programma comunitario “Erasmus/Socrates”; 
  • responsabile scientifico del Test Center ECDL GIS; 
  • coordinatore scientifico e responsabile organizzativo delle cinque edizioni della Belpasso International Summer School on Environmental and Resource Economics organizzate col patrocinio dell’Europeaan Association of Environmental and Resource Economists (EAERE); 
  • coordinatore locale delle edizioni 2013 e 2014 della International Summer School on Global Challenges for Forests, Parks and Protected Areas organizzata congiuntamente dalla Leibniz University di Hannover (Germania), Mendel University di Brno (Repubblica Ceca), Università degli Studi di Catania (Italia), University of Natural Resources and Life Sciences di Vienna (Austria), Wageningen University (Olanda), Swedish University of Agricultural Sciences di Umea (Svezia) e West Virginia University (Stati Uniti) nell'ambito dell'Erasmus Intensive Program.

L'attività di ricerca scientifica copre diversi temi dell’economia dell’ambiente e delle risorse naturali, e dell’estimo. In particolare sono oggetto di indagine i metodi di valutazione economica dei beni ambientali e culturali, l'economia e la gestione delle aree protette, la stima degli impatti dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi naturali ed agrari, l'analisi costi benefici della conservazione e riqualificazione del capitale naturale, e la sima del danno ambientale in ambito giudiziario, la stima degli imaptti dei cambiamenti climatici sui sistemi agrari e sulle risorse naturali, l'utilizzo dei big data nella gestione del patrimonio naturale, nell'economia ambientale e nell'estimo.

È socio dell’Association of Environmental and Resource Economists (AERE), dell’European Association of Environmental and Resource Economists (EARE), dell’International Society for Ecological Economics (ISEE), dell’European Society for Ecological Economics (ESEE) dell’Ecosystem Services Partnership (ESP), del Centro Studi di Estimo e di Economia Territoriale (CeSET) di cui è anche stato componente del comitato scientifico, della Società Italiana di Economia Agraria (SIDEA. Fa parte anche del gruppo di ricerca internazionale Envecho (EnVironmental Choice). È membro dell’Advisory Board del “Centro Internazionale di Studi Avanzati su Ambiente, ecosistema e Salute umana” (CISAS) del Consiglio Nazionale delle Ricerche. 

Dal 2019 è componente della World Commission on Protected Areas (WCPA) dell’International Union for Conservation of Nature (IUCN), e dal 2020 del Gruppo di coordinamento tecnico-scientifico dell’Osservatorio Regionale della Biodiversità Siciliana promosso dalla Regione Siciliana, Assessorato Territorio e Ambiente.

Dal 2022 è componente del Consiglio Provinciale Scientifico delle Riserve e del Patrimonio naturale del Libero Consorzio Comunale di Ragusa.

È componente del comitato scientifico della rivista Aestimum del Centro Studi di Estimo e di Economia Territoriale (Ce.S.E.T.).

È stato componente del Comitato Tecnico Scientifico del Parco Regionale Fluviale dell’Alcantara.

È stato vice presidente del comitato di gestione dell’Action E45 (EUROFOREX) del programma europeo COST.

Informazioni bibliometriche 

https://scholar.google.it/citations?hl=it&user=amS8Cx4AAAAJ&view_op=list_works&sortby=pubdate

http://www.scopus.com/authid/detail.url?authorId=6506427699

https://www.researchgate.net/profile/Giovanni_Signorello/stats

 

Ultimo aggiornamento: 14/09/2022


visualizza le pubblicazioni
N.B. l'elevato numero di pubblicazioni può incidere sul tempo di caricamento della pagina
ANNO ACCADEMICO 2022/2023

visualizza gli insegnamenti
ANNO ACCADEMICO 2021/2022


ANNO ACCADEMICO 2020/2021


ANNO ACCADEMICO 2019/2020


ANNO ACCADEMICO 2018/2019


ANNO ACCADEMICO 2017/2018


ANNO ACCADEMICO 2016/2017


ANNO ACCADEMICO 2015/2016

L'attività di ricerca scientifica copre diversi temi dell’economia dell’ambiente e delle risorse naturali, e dell’estimo. In particolare sono oggetto di indagine i metodi di valutazione economica dei beni ambientali e culturali, l'economia e la gestione delle aree protette, la stima degli impatti dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi naturali ed agrari, l'analisi costi benefici della conservazione e riqualificazione del capitale naturale, e la sima del danno ambientale in ambito giudiziario, la stima degli impatti dei cambiamenti climatici sui sistemi agrari e sulle risorse naturali, l'utilizzo dei big data nella gestione del patrimonio naturale, nell'economia ambientale e nell'estimo.

11/05/2020
Ricevimento online.

codice Teams qkee732

 

 

 

 

 

 

 

 

 

23/03/2020
Ricevimento student

Data l'emergenza sanitaria, il ricevimento degli studenti verrà svolto a distanza, via Teams o Skype. Si prega di inviare una mail per concordare l'appuntamento.

23/03/2020
Emergenza COVID-19

le attvità di ricevimento in presenza sono sospese a causa dell'emergenza sanitaria. Gli studenti intressati possono contattarmi via e-mail per fissare un appuntamento via Teams o Skype