VIDEO LEZIONI

Il nostro Ateneo, grazie ad un accordo con Microsoft, mette a disposizione dei propri studenti e personale, Office 365, il software che include Microsoft Teams, piattaforma di collaborazione e condivisione per la didattica a distanza che consente di seguire lezioni interattive in videoconferenza.
La dotazione hardware minima per prendere parte ad una video lezione è: un computer dotato di cuffie e/o altri dispositivi audio, oppure un tablet o uno smartphone.
CODICI INSEGNAMENTI GUIDA ACCEDI A MICROSOFT TEAMS

Presentazione del corso

Obiettivo del corso di laurea magistrale in SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO, DELL’AMBIENTE E DEL PAESAGGIO è la formazione di laureati in grado di:
  • conoscere gli strumenti per il monitoraggio dei fenomeni di inquinamento ambientale e per la rimozione degli inquinanti;
  • conoscere il funzionamento e le tipologie delle tecniche di depurazione naturale (fitodepurazione, lagunaggio, serbatoi di accumulo) delle acque reflue domestiche, agricole e industriali e le modalità per il loro riuso a fini plurimi;
  • conoscere le metodologie di conservazione in situ ed ex situ delle piante, delle specie e comunità vegetali minacciate di estinzione;
  • conoscere e sapere gestire le specie e i sistemi arborei idonei a svolgere le funzioni ornamentali e paesaggistiche tipiche dell’ambiente mediterraneo e dei paesaggi agrari storici;
  • sapere utilizzare gli strumenti informatici e i principali software GIS per produrre, gestire e analizzare dati spaziali georeferenziati, nonché le tecnologie per il telerilevamento delle informazioni qualitative e quantitative sull’ambiente;
  • individuare e misurare le basi ecologiche del paesaggio;
  • analizzare e valutare il paesaggio al fine di pianificarne la trasformazione, tenendo conto dei fattori percettivi, culturali e ambientali;
  • sapere intervenire nella progettazione e costruzione architettonica di nuovi paesaggi o nella riqualificazione di quelli degradati;
  • conoscere gli strumenti biologici e tecnici necessari per intervenire nella riqualificazione degli spazi a verde e nella progettazione del paesaggio;
  • conoscere le specie di patogeni, di insetti e di altri artropodi di interesse fitosanitario nelle aree a verde, nei parchi e negli ambienti naturali al fine di saper gestire le loro popolazioni e intervenire con le più idonee strategie di controllo;
  • sapere progettare interventi di difesa delle piante e di risanamento ambientale;
  • conoscere e sapere applicare i metodi e i protocolli operativi per la valutazione economica delle risorse ambientali, degli ecosistemi naturali e del paesaggio, a supporto sia di analisi costi-benefici che di azioni risarcitorie in ambito giudiziario per la quantificazione del danno ambientale;
  • conoscere i fattori di pericolosità connessi ai principali processi geologici attivi, i criteri di indagine e di identificazione delle aree soggette a rischio geologico, e saper leggere ed interpretare i dati geologici a grande scala, ai fini della tutela del paesaggio e dell’ambiente;
  • conoscere le tecniche agronomiche per la salvaguardia del suolo agrario e per contrastare i processi di desertificazione, soprattutto in ambiente mediterraneo;
  • conoscere le tecniche di ingegneria naturalistica negli interventi di difesa del suolo, sistemazione idraulica di corsi d’acqua, rinaturalizzazione di siti degradati e/o contaminati (discariche, cave, etc.), e mitigazione degli impatti dovuti alla realizzazione di particolari infrastrutture.

 

ATTIVITÀ PROFESSIONALI

Il laureato magistrale in Salvaguardia del territorio, dell’ambiente e del paesaggio può essere ammesso:
  • all’esame di Stato per l’iscrizione nella sezione A dell’Albo professionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, dottore agronomo;
  • all’esame di Stato per l’iscrizione nella sezione A, settore paesaggistica, dell’Albo della professione di Architetto, Pianificatore, Paesaggista e Conservatore.

Le specifiche attività professionali sono disciplinate dal D.P.R. 328/2001.

 

INSEGNAMENTI

PRIMO ANNO >
  • C.I. di Bonifica ambientale
    • Chimica analitica degli inquinanti
    • Tecniche di depurazione naturale e riuso delle acque
  • C.I. di Tecniche fitosanitarie per l’ambiente e il paesaggio
    • Gestione degli artropodi infestanti
    • Environmental Plant Pathology
  • Conservazione della flora e della vegetazione spontanea
  • C.I. di Ecologia e analisi del paesaggio
    • Ecologia del paesaggio
    • Analisi del paesaggio
  • Sistemi arborei ornamentali e paesaggistici
  • GIS and Remote Sensing
  • C.I. di Laboratorio di progettazione e riqualificazione del paesaggio
    • Progettazione e riqualificazione del paesaggio
    • Restoration of Degraded Areas to Green
SECONDO ANNO >
  • Rischio idro-geologico
  • Valuing Natural Capital and Ecosystem Services
  • Soil Conservation and Desertification Control
  • Ingegneria naturalistica

Sono previsti, inoltre, due insegnamenti a scelta dello studente.