Giovanni Signorello

Professore ordinario di Economia ed estimo rurale [AGR/01]
Ufficio: Via S. Sofia, 98 - Corpo gradonato, 4° piano
Email: g.signorello@unict.it
Telefono: 095 7580320
Orario di ricevimento: Martedì dalle 11:00 alle 13:00


Giovanni Signorello è professore ordinario di “Valuing natural capital and ecosystem services”

Dal 2012 professore ordinario a tempo pieno, inquadrato nel settore concorsuale 7/A1 “Economia agraria ed Estimo”, settore scientifico-disciplinare (SSD) AGR/01 “Economia ed Estimo Rurale. Dal 2013 dirige il “Centro di ricerca universitario per la tutela e gestione degli ambienti naturali e degli agroecosistemi” (Cutgana). E' responsabile scientifico del Laboratorio di Valutazione Ambientale (Envalab). Nello stesso ateneo è stato: presidente del corso di laurea magistrale in “Salvaguardia del Territorio, dell’Ambiente e del Paesaggio" (classe LM75); presidente del corso di laurea in “Tecnologie e Pianificazione per il Territorio e l’Ambiente”; responsabile della Struttura Didattica Integrata “Gestione del territorio e dell’ambiente” presso la Facoltà di Agraria; delegato della Facoltà di Agraria e del Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agroalimentari e Ambientali ai programmi di internazionalizzazione al programma comunitario “Erasmus/Socrates”; fondatore e responsabile scientifico del Test Center ECDL GIS; coordinatore scientifico e responsabile organizzativo delle cinque edizioni della Belpasso International Summer School on Environmental and Resource Economics; coordinatore localedelle edizioni dellaInternational Summer School on Global Challenges for Forests, Parks and Protected Areastenutesi ad Hannover e al parco nazionale di Harz (Germania). Ha fatto parte del Comitato Tecnico Scientifico del Parco Regionale Fluviale dell’Alcantara, ed è statovice presidente del comitato di gestione dell’Action E45 (EUROFOEX) del programma europeo COST.

Nell’ateneo catanese ha svolto un’intensa e articolata attività didattica. Attualmente tiene l’insegnamento del corso monodisciplinare in lingua inglese “Valuing natural capital and ecosystem services”. Ha insegnato  anche all’estero: dal 2004 al 2013 ha tenuto il modulo di “Methods forValuing Cultural Heritage” nell’International post-graduate Course in “Cultural Projects for Development” organizzato dall’International Training Centre of the International  Labour Organization (ILO) of United Nations (Torino), e dal 2005 al 2011 il modulo di “Environmental Valuation”  nell’Advanced Course in  “The Economics of Environmental and Natural Resources” organizzato dall’International Centre for Advanced Mediterranean Agronomic Studies (CIHEAM), Zaragoza (Spagna). È stato chiamato a tenere il corso di “Economic valuation of ecosystem services” nel programma di dottorato in Environmental Studies  organizzato nel 2019 dall’University of Haifa insieme alla Hebrew University e alla Bar-Ilan University  (Israele).

Nell’Università di Catania è componente del collegio del Dottorato di ricerca in Agricultural, Food and Environmental Science, ed è docente-tutor presso la Scuola Superiore.

È socio dell’Association of Environmental and Resource Economists (AERE), dell’European Association of Environmental and Resource Economists (EARE), dell’International Society for Ecological Economics (ISEE), dell’Ecosystem Services Partnership (ESP),del Centro Studi di Estimo e di Economia Territoriale (CeSET) di cui è anche componente del comitato scientifico, della Società Italiana di Economia Agraria (SIDEA, e della Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura. Fa parte anche del gruppo di ricerca Envecho (EnVironmental Choice). È membro dell’Advisory Board del “Centro Internazionale di Studi Avanzati su Ambiente, ecosistema e Salute umana” (CISAS) istituito dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Aderisce ai network internazionali Efimed, Ecosystem Commons, e Valuing Nature. 

Ha perfezionato la sua formazione scientifica svolgendo diversi soggiorni di studio all’estero, tra cui in particolare quello all’Università del Wisconsin-Madison (USA) dove è stato visiting scholar con borsa di studio del Consiglio Nazionale delle Ricerche

Le sue competenze professionali e la sua attività di ricerca scientifica coprono diversi ambiti dell’economia dell’ambiente e delle risorse naturali, dell’estimo. In particolare, si occupa di valutazione economica dei beni ambientali e culturali, economia e gestione delle aree protette, valutazione degli impatti dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi naturali ed agrari, economia e valutazione del capitale naturale; contabilità ambientale e benessere sociale, economia dei disastri naturali, analisi costi-benefici sociale, valutazione del danno ambientale

Risultati della VQR 2004-2010

2,6 su 3

Risultati della VQR 2011-2014

1,7 su 2

 

 

 

ANNO ACCADEMICO 2018/2019


ANNO ACCADEMICO 2017/2018


ANNO ACCADEMICO 2016/2017


ANNO ACCADEMICO 2015/2016

Esperimenti di scelta e studi di valutazione contingente; modelli di domanda di risorse ambientali per scopi ricreativi; valutazione e mappatura tramite GIS dei servizi degli ecosistemi; stima dei benefici derivanti dal recupero delle zone umide in ambiente mediterraneo; sviluppo di meta-analisi del valore degli ecositemi in Italia; determinazione del livello efficiente dei pagamenti per servizi ambientali; valutazione dei benefici per la protezione di razze animali di interesse zootecnico a rischio di estinzione; contabilità delle esternalità forestali negli strumenti di decisione; biodiversity banking; benefici pubblici delle risorse idriche; stima dei danni da calamità naturali; stima degli impatti dei cambiamenti climatici sull’agricoltura e sugli ecosistemi; stima dei danni ambientali; metodologie econometriche per la stima immobiliare; analisi del mercato immobiliare.

 direttore del “Centro di ricerca universitario per la tutela e gestione degli ambienti naturali e degli agroecosistemi”(Cutgana)

 responsabile scientifico del Laboratorio di Valutazione Ambientale (Envalab)