Sabina Iole Giuseppina Failla

Ricercatore di Meccanica agraria [AGR/09]
Ufficio: Via S. Sofia, 100 - 2° piano, stanza n.12
Email: sfailla@unict.it
Telefono: 095 7147518
Sito web: www.di3a.unict.it/docenti/sabina.iole.giuseppina.failla
Orario di ricevimento: Mercoledì e venerdì dalle 11:00 alle 12:00


Nell'anno accademico 1989/90 si laurea con lode in Scienze Agrarie, indirizzo Tecnico- economico presso la Facoltà di Agraria dell'Università di Catania. 
Nel 1995, presso l'Istituto di Meccanica Agraria, usufruisce di una borsa annuale di ricerca, sul tema "Indagine sperimentale su valutazione e controllo dell'erosione", nell'ambito del Programma Operativo Plurifondo Sicilia (P.O.P.) 90/93.
A decorrere dal 27 Dicembre 1996 è ricercatore per il gruppo disciplinare G05B "Meccanica Agraria", assumendo servizio presso l'Istituto di Meccanica Agraria dell'Università di Catania . Con D.R. 6863/R del 06/03/2000 è ricercatore confermato a tempo indeterminato.

Membro del Collegio del dottorato dell'Università degli Studi di Catania in:

  • "Ingegneria agraria"  dal 2004 al 2007; 
  • "Dottorato Internazionale Ingegneria agraria" dal 2008 al 2010
  • "Ingegneria agraria" dal 2012.

E’stata  responsabile in qualità di tutor per dottorandi e assegnisti di ricerca.

Nell’anno 2011 è stata eletta rappresentante dei ricercatori nella Giunta di Dipartimento.

Attività didattica

Su incarico del Consiglio di Facoltà, ha tenuto i seguenti corsi d'insegnamento:
- FISICA per il Diploma Universitario in Produzioni vegetali orientamento Difesa delle piante con sede a Catania nell’a.a. 1997-98 e per il Diploma Universitario in Produzioni vegetali orientamento Florovivaismo con sede distaccata a Giarre (CT) nell’a.a. 1998-99.
- MECCANIZZAZIONE AGRICOLA per il Diploma Universitario in Produzioni vegetali orientamento Florovivaismo con sede distaccata a Giarre (CT) nell’a.a. 1999-2000, per il Diploma Universitario in Produzioni vegetali orientamento Difesa delle piante con sede a Catania nell’a.a. 2000-2001.
- MECCANICA AGRARIA per il Corso di laurea in Gestione dell’impresa agricola ed agroalimentare e valorizzazione dei prodotti mediterranei con sede a Nicosia, nell’a.a. 2002-2003.
- COMPLEMENTI DI MACCHINE E IMPIANTI DELL’INDUSTRIA AGROALIMENTARE per il Corso di laurea in Scienze e tecnologie alimentari, con sede a Catania, nell’a.a. 2001-2002, 2002-2003 e 2003-2004.
- MECCANIZZAZIONE AGRICOLA, per il Corso di laurea specialistica in “Scienze e tecnologie agrarie”, con sede a Catania nell'a.a. 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2009-2010, 2011-2012.
- FARM MECHANISATION per l’INTERNATIONAL MASTER “Erasmus Mundus” in “Sustainable Development in Agriculture” (Agris Mundus) con sede a Catania nell’a.a. 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2009-2010, 2011-2012.
- MACCHINE E IMPIANTI (C.I. INGEGNERIA AGRARIA PER LE BIOTECNOLOGIE), per il Corso dei Laurea magistrale in Biotecnologie agrarie nell'a.a. 2012-2013, 2013-2014.
- TECNOLOGIE PER IL TERRITORIO E LE ENERGIE SOSTENIBILI, per il Corso di laurea triennale in  Pianificazione e Tutela del Territorio e del Paesaggio a partire dall.a.a 2014-2015 ad oggi.

Da marzo 2018 è responsabile del Gruppo di Gestione Assicurazione della Qualità del Corso di Studio in Pianificazione e Tutela del Territorio e del Pesaggio (L21). 

Attività di ricerca

Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca attivati presso il Dipartimento di afferenza di cui è stata responsabile o componente. Se ne riportano alcuni:

  • Responsabile scientifico dell'Unità di ricerca del Dipartimento per il PRIN 2004-2006 finanziato dal MIUR (prot. n. 2004073845) "Distribuzione meccanica di artropodi nella lotta biologica in colture protette", coordinato dal Prof. Gualtiero Baraldi, dell'Università Alma Mater Studiorum di Bologna.
  • Coordinatore nazionale e Responsabile dell'U.O. di Catania del PRIN 2007 finanziato dal MIUR (prot. n. 2007JT4NF4) “Meccanizzazione della difesa da fitofagi in regime biologico” a partire dal 19/03/2010
  • Responsabile del programma di ricerca e referente scientifico per le attività di ricerca del Dipartimento nell'ambito della Convenzione di ricerca tra Il Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura – Centro di Ricerca per l’Agrumicoltura e le Colture Mediterranee (CRA-ACM) di Acireale e il Dipartimento di Ingegneria Agraria dell’Università degli Studi di Catania, per l'attività di ricerca dell’Azione 2.2 “Studio di tecniche conservative di gestione del suolo e delle risorse idriche”, previste nell’Area di Ricerca 2 “Agricoltura di precisione e Sistemi colturali sostenibili” del progetto “SICERME – prosecuzione”, finanziato dal MiPAAF.
  • Componente per l’Unità di ricerca di Catania del PRIN 1999-2001 finanziato dal MIUR (prot. n.9907318245) “Ottimizzazione della regolazione delle macchine per i trattamenti fitosanitari alla coltura della vite, finalizzata alla riduzione dell'impiego del prodotto fitoiatrico e dell'impatto ambientale”, coordinato a livello nazionale dal Prof. Paolo Balsari dell'Università di Torino.
  • Componente del gruppo di ricerca e di sperimentazione in campo nell'ambito della Convenzione di Ricerca, relativa al Progetto S.I.Cer.Me. (Sistema Integrato per lo sviluppo della Cerealicoltura Meridionale), finanziato dal MiPAF, tra il C.R.A. - Istituto Sperimentale per la Cerealicoltura con sede a Roma e il Dipartimento di Ingegneria Agraria. Le attività di ricerca riguardano “la meccanizzazione della gestione del suolo secondo tecniche conservative di minimum tillage e di semina su sodo”. Responsabile scientifico del progetto per l'Istituto il Dott. N. Di Fonzo mentre responsabile scientifico del Dipartimento il prof. G. Blandini.
  • Componente del gruppo di ricerca e del Comitato tecnico-scientifico del Progetto LIFE11 NAT/IT/000232 Leopoldia (http://www.leopoldia.eu/documenti-2/), coordinato dalla Prof.ssa Giovanna Tomaselli del Di3A dell'Università degli Studi di Catania.
  • Componente del Progetto SICILNUT "Razionale meccanizzazione della nocciolicoltura con particolare riguardo alle aree declivi presenti nelle regioni corilicole italiane ed in particolare in quella siciliana" D.D. 17311/2011 del MiPAAF, come da dichiarazione allegata. Responsabile scientifico Prof. Giampaolo Schillaci del Di3A dell'Università degli Studi di Catania.
  • Responsabile del WP1 "Sviluppo di tecniche e di applicazioni anche informatiche per l’innovazione nel settore della meccanizzazione della difesa fitosanitaria" nell'ambito del Progetto di Ricerca Dipartimentale biennale (2017-2019) dal titolo “Innovazioni attraverso applicazioni ict nel settore delle costruzioni rurali, della pianificazione del territorio agro-forestale e della meccanizzazione della difesa fitosanitaria” coordinato dalla Prof.ssa Simona Porto del Di3A dell'Università di Catania.

E’ co-inventore per i seguenti brevetti:

  • Brevetto per invenzione italiano "Distributore di antagonisti naturali o simili" n. 0001378947 (anno di concessione: 2010). Tale brevetto è stato considerato il migliore tra quelli presentati in Ateneo e premiato nell’ambito del Progetto PROVARE PON 2000-2006.
  • Brevetto per invenzione internazionale USA "Distributor of natural antagonists orr the like" n. US 8,016,169 B2 (anno di concessione: 2011).

E' coautrice di oltre 95 note scientifiche pubblicate su riviste scientifiche nazionali e internazionali o presentate su atti di convegni nazionali ed internazionali.

 


visualizza le pubblicazioni
N.B. l'elevato numero di pubblicazioni può incidere sul tempo di caricamento della pagina
ANNO ACCADEMICO 2018/2019


ANNO ACCADEMICO 2017/2018


ANNO ACCADEMICO 2016/2017


ANNO ACCADEMICO 2015/2016

L’attività scientifica ha riguardato principalmente i seguenti argomenti:

  • Valutazione della distribuzione nei trattamenti fitosanitari in agrumeto, in vigneto e in serra; caratterizzazione di bersagli artificiali; studio dei legami funzionali tra le caratteristiche dimensionali degli spray, la copertura superficiale sulle cartine e il deposito unitario tramite simulazione di cartine idrosensibili e misure in laboratorio utilizzando un banco prova appositamente progettato; caratterizzazione della portata dei ventilatori delle macchine irroratrici.
  • Valutazione funzionale della distribuzione meccanica di antagonisti naturali nelle colture protette e in pieno campo in regime biologico e/o integrato tramite prototipi brevettati.
  • Lavorazioni conservative di no-tillage e minimum tillage: effetti sui fenomeni erosivi tramite simulatore di pioggia e pioggie naturali; effetti sugli impieghi di energia e sulle emissioni; valutazione di macchine e tecniche di diserbo meccanico.
  • Meccanizzazione dell’orto-florovivaismo: valutazione dell'organizzazione del lavoro nella semina e della distribuzione nei trattamenti fitosanitari in serra.
  • Produzione di energia rinnovabile attraverso l'impiego di scarti agro-alimentari e di colture oleaginose; valutazioni tecniche e ambientali.
  • Meccanizzazione degli allevamenti asinini: organizzazione del lavoro, impieghi di energia e aspetti di ergonomia.
23/07/2018
DIFFERIMENTO ESAMI APPELLO 25 LUGLIO "TECNOLOGIE PER IL TERRITORIO E LE ENERGIE SOSTENIBILI"

Si avvisano gli studenti interessati che l'appello per gli esami del 25 luglio è differito al 26 luglio per improrogabili impegni istituzionali.

Il docente

Sabina Failla

31/03/2018
Avviso studenti Corso L21

Si avvisano gli studenti interessati che la lezione di giorno 3 aprile del corso di "Tecnologie per il territorio e le energie sostenibili" non avrà luogo. 

Il docente